Roche Oncologia
Oncologia Morabito
Cortinovis SCLC 2021
Tumore prostata

Efficacia e sicurezza di Nivolumab nei pazienti più anziani con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule, pretrattato


Nivolumab ( Opdivo ) è un farmaco immunoterapico anti-PD-1 approvato per i pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) in stadio avanzato, sottoposti in precedenza ad almeno una linea di trattamento.
I pazienti più anziani spesso non sono rappresentati negli studi clinici, e necessitano di farmaci con profili di sicurezza accettabili.

E' stata compiuta una analisi del sottogruppo più anziano dello studio del Galician Lung Cancer Group con l'obiettivo di definire il profilo di efficacia e di sicurezza di Nivolumab.

Sono stati esaminati in modo retrospettivo 188 pazienti con tumore al polmone non-a-piccole cellule avanzato, sottoposti ad almeno una precedente terapia.
Sono stati raccolti i dati dei pazienti di età uguale o superiore a 70 anni trattati con Nivolumab come seconda linea o linee successive.
Sono state riportate le caratteristiche del paziente, l'efficacia del trattamento ( sopravvivenza globale [ OS ], sopravvivenza libera da progressione [ PFS ] e tasso di risposta [ ORR ] ) e il profilo di sicurezza.

38 pazienti di età uguale o superiore a 70 anni sono stati inclusi nell'analisi dei sottogruppi. L'età mediana era di 74.5 anni, un'alta percentuale di pazienti erano maschi ( 95% ), la maggior parte aveva un Performance Status di 1 ( 79% ), e solo il 13% era non-fumatore.

L'istologia predominante era l'adenocarcinoma ( 53% ) e il 18% dei pazienti ha ricevuto due o più linee.

La sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) mediana è stata di 7.53 mesi ( IC 4.3–17.3, p = 0.15 ) e la sopravvivenza globale ( OS ) mediana è stata di 14.85 mesi ( IC 10.5–20,.7, p = 0.44 ).
Il tasso di risposta obiettiva ( ORR ) è stato pari al 42%.

Non sono stati segnalati nuovi eventi avversi rispetto a una popolazione globale.

In conclusione, il profilo di efficacia e di sicurezza di Nivolumab nei pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule avanzato trattati con almeno una precedente terapia e di età uguale o superiore a 70 anni non sembra differire da quello di una popolazione globale.
Sono necessari ulteriori studi prospettici per definire e confermare questi risultati. ( Xagena )

Arias Ron D et al, J Geriatr Oncol 2021; 12: 410-415

Xagena_OncoGeriatria_2021



Indietro