Mediexplorer
Cardiologia.net
OncoGinecologia.net
OncologiaMedica.net

Pazienti anziane con tumore al seno: associazione tra obesità e tossicità cardiaca correlata a Trastuzumab


Trastuzumab ( Herceptin ) può migliorare la prognosi delle pazienti con tumore alla mammella, ma la possibile tossicità cardiaca è tema di preoccupazione.
Uno studio ha cercato di identificare i fattori di rischio associati alla tossicità cardiaca correlata a Trastuzumab nelle pazienti anziane con tumore al seno HER2.

Un totale di 133 pazienti anziane, di età maggiore o uguale a 65 anni, con diagnosi di tumore alla mammella nel periodo 2007-2016, trattate con Trastuzumab, sono state riesaminate in modo retrospettivo.

Gli eventi cardiaci sono stati definiti come: (1) riduzione della frazione d'eiezione del ventricolo sinistro ( FEVS ) di oltre il 10% rispetto all'ecocardiografia di base, (2) riduzione della FEVS a livelli inferiori al 50% e (3) segni e sintomi di insufficienza cardiaca definita secondo CTCAE, accompagnati da una diminuzione della FEVS.

L'età media della coorte era di 71.0 anni ( range, 65-81 anni ).

Il periodo di follow-up mediano per la misurazione della frazione di eiezione ventricolare sinistra è stato di 11.0 mesi ( range, 2-71 mesi ).

Quindici pazienti ( 11.2% ) hanno manifestato eventi cardiaci durante il follow-up.

L'analisi di regressione multivariata ha rivelato che l'obesità ( odds ratio [ OR ], 4.706; IC 95%, 1.984-10.147; P = 0.002 ) è un fattore di rischio statisticamente significativo associato a eventi cardiaci.

In conclusione, l'obesità è un fattore di rischio indipendente per la tossicità cardiaca correlata a Trastuzumab nelle pazienti anziane con cancro alla mammella.
Ulteriori studi sono necessari per stabilire il valore predittivo indipendente dell'obesità sulla cardiotossicità in queste pazienti. ( Xagena )

Wang HY et al, Oncotarget 2017; Epub ahead of print

Xagena_OncoGeriatria_2017



Indietro